Consigli utili … spostarsi a Cuba

Non sono un esperto, ma avendo vissuto qualche mese a Cuba e avendo una attività nel settore turistico, quindi incontrando molti turisti e sentendo i loro racconti e le loro esperienze, vorrei dare qualche consiglio ai lettori !  Dopo i “Consigli sul volo” oggi qualche consiglio su come muoversi a Cuba.

  1. Cuba NON è economica
  2. Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio…. ma qualche volta occorre fidarsi
  3. Non sempre le soluzioni che appaiono più economiche sono … le più economiche

1. Cuba NON è economica (per il turista e – in ogni caso – per il non cubano residente)

Ho visto tanti, troppi turisti che arrivano letteralmente a corto di denaro perchè pensando di arrivare in un paradiso e in un paese del quarto mondo hanno fatto i furbi i primi giorni spendendo e facendosi spennare. Ora, non dico fare troppo i tirchi o non godersi la vacanza pur di non spendere, ma attenti perchè i servizi per i turisti a Cuba sono tutti molto cari. Sull’alloggio più o meno ve la cavate (però evitate gli alberghi, sono tutti dello Stato, sono fatiscenti e costano carissimo, andate nelle casa particular), sul mangiare più o meno, sui trasporti rischiate un vero e proprio salasso.

Innanzitutto l’europeo è abituato a noleggiare un’auto (car rental)…. ve lo sconsiglio: costa carissimo, è difficile trovare auto, il carburante costa caro, rischiate danneggiamenti all’auto, è difficile orientarsi.

Piuttosto usate i taxi privati.

Per viaggiare low cost c’è chi pensa all’autobus… scomodo perchè a orari prefissati, viaggi lunghi, occorre prenotare il posto e non sempre il posto prenotato c’è.

Alternativa: andate al Terminal degli autobus e prendete un taxi colectivo: spendete lo stesso o qualcosa in più, viaggiate meno scomodi, più rapidi, e vi porta direttamente alla casa particular o albergo prenotati.

Non prendete neanche in considerazione il treno (ferrocaril).

2. Fidarsi è bene non fidarsi è meglio…. ma qualche volta occorre fidarsi

Attenzione: chiunque – sottolineo chiunque – si avvicina a voi lo fa per uno scopo: fregarvi dei soldi. Non parlo di ladri, non parlo di gente disonesta… parlo solo della gente comune che comunque cerca di trarre un profitto in modi più o meno leciti.

Però non rovinatevi la vacanza ! Non vivete nel sospetto e nella diffidenza: semplicemente rifiutate con cortesia oppure accettate l’aiuto ma mettete in conto la piccola fregatura. E comunque qualche volta non avete alternativa. In ogni caso non correte alcun rischio, i taxisti sono tutti affidabili, le case particular ancor di più. Anche i jineteros che vi abbordano per strada e vi propongono un ristorante o una casa particular alla fine vi consigliano bene, lo fanno solo per guadagnare una commissione. Alzate la guardia solo a l’Habana vieja.

Quindi ogni tanto accettate qualche dritta, qualche consiglio dalla gente del posto. Ripeto, mettete solo in conto che quella gente non lo fa tanto per spirito di ospitalità ma per guadagnarci qualcosa (qualche cuc…)… però godetevi la vacanza !

3. Infine, non sempre le soluzioni che appaiono più economiche sono … le più economiche

L’ho già detto prima: il turista fai da te abituato a noleggiare la macchina per viaggiare in autonomia e quindi non farsi fregare dai tassisti disonesti alla fine inevitabilmente spende di più.

Supponiamo che troviate una macchina a 70 cuc al giorno (ma ormai si arriva a 100). Supponiamo che la troviate ! Aggiungete il costo del carburante (1 cuc al litro)

Vi spostate dall’Avana a Cienfuegos, sono 250 km, quindi macchina + carburante 100/120 cuc.

In taxi privato ne avreste spesi 80 !

Avete risparmiato ? No. Certo, il tassista ci ha guadagnato, ma voi ci avete perso. E allora, facciamo girare l’economia cubana ! Anzichè noleggiare l’auto e regalare i soldi allo Stato, prendete il taxi e fate guadagnare un privato che fa il tassista !

Poi, se volete risparmiare, prendete il taxi colectivo e spendete solo 25/30 cuc a testa (ma se siete in due ne vale la pena?!?)

Ciao e alla prossima puntata

Per richieste, informazioni, lasciate un vostro commento o contattatemi al Relais Italia

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s